Sapeva che circa un individuo su due oltre i 50 anni in presenza di rumore spesso ha difficoltà a capire ciò che viene detto?

logo audiomedical cagliari

Proteggi il tuo udito

Il tuo udito è prezioso

Nell’arco della nostra vita siamo bombardati da un flusso costante di suoni – nelle scuole, a casa, al lavoro, ovunque. Talvolta questi suoni sono così forti da iniziare a danneggiare il nostro udito.

Oggi, quasi una persona su due oltre i 50 anni, ha spesso difficoltà a capire cosa viene detto quando c’è rumore, e questa percentuale sembra destinata ad aumentare in futuro.

A causa della maggiore esposizio-ne a musica ad alto volume ed ambienti rumorosi, oggi i giovani rischiano un’insorgenza di perdite uditive più precoce rispetto alle generazioni passate.

Il nostro udito è utile a ricevere un’educazione, a trovare lavoro, a costruire una famiglia ed amicizie durature, ecco perché vale la pena prendercene cura.

Cosa costituisce un rumore forte?

L’intensità del suono si misura in decibel del livello di pressione sonora (dB SPL). Un debole sussurro non raggiunge i 30 dB SPL, mentre un petardo può superare i 150 dB SPL.

I suoni si considerano dannosi quando eccedono gli 85 dB SPL, che è più o meno il rumore del traffico intenso. Ma in discoteca o ai concerti rock, i livelli sonori vanno ben oltre i 100 dB SPL. Col tempo ciò può condurre ad una perdita uditiva ed al Tinnitus (fischi o ronzìi permanenti nell’orecchio).

Il rumore può essere dannoso pressoché ovunque. Un colpo di fucile o i fuochi d’artificio, possono provocare una perdita istantanea, mentre il costante ronzìo di macchinari pesanti può provocare danni a lungo termine. Spesso ciò avviene gradualmente, avrà così ancora il tempo di prendersi cura dell’udito ed imparare a proteggerlo!

Quando è tempo di reagire?

Se c’è molto rumore, questo è ciò che potrà capitarle:

  • Può non sentire qualcuno che parla – anche se è a un passo da lei.
  • Le orecchie le fanno male dopo essere stato in un ambiente rumoroso.
  • Sente dei fischi o ronzìi nelle orecchie durante o immediatamente dopo l’esposizione al rumore.
  • Dopo l’esposizione al rumore può sentire le persone che parlano ma non capire ciò che dicono.

Il rumore al lavoro e a casa

Raramente ci pensiamo, ma l’esposizione quotidiana al rumore eccessivo è in molti casi la causa primaria di perdita uditiva nella popolazione lavoratrice. Il grado di perdita dipenderà dal livello di rumore e durata dell’esposizione.

Se lei è circondato da rumore – sia che operi in ambito edilizio, ingegneristico, insegnamento o dentistico – può ridurre i rischi utiliz-zando degli otoprotettori.

Se le sue orecchie non vengono bombardate al lavoro, potrebbero trovarsi sotto pressione a casa. Sappia che il tagliaerba, i trapani o anche i ripetuti colpi di un semplice martello possono mettere a repentaglio il suo udito.

Precauzioni da osservare durante il tempo libero

Come a molti, a lei probabilmente piacerà godersi un buon film d’azione al cinema. Ma 2 ore e ½ di esplosioni, incidenti d’auto e sparatorie al volume allucinante degli attuali sistemi audio possono danneggiare il suo udito. Quindi, non appena questi suoni esplodono, stia pronto a proteggersi le orecchie con le dita!

Anche la caccia è pericolosa, perché spesso i cacciatori dimentica-no di proteggersi le orecchie. Proprio come le sirene d’allarme e i fischi acuti, il suono improvviso di uno sparo può facilmente provocare un danno immediato e permanente.

Una notte fuori è sufficiente

Ai concerti pop e in discoteca, la musica alta suona per ore, aumentando così il rischio di danno uditivo. In quasi tutti i concerti rock i livelli acustici superano i 100 dB SPL, quindi si raccomanda vivamente di utilizzare protettori acustici.

Due buoni consigli:
  • Indossi sempre degli otoprotettori – anche se sono un po’ fastidiosi, o se la gente le dice che la ingoffano o che non è affatto necessario.
  • Negli ambienti rumorosi cerchi di far riposare più spesso possibile le orecchie.

Il lato negativo dei lettori musicali

Gli stereo personali sono diventati estremamente popolari – specie tra i giovani. Poter ascoltare la sua musica preferita sempre e ovun-que è pratico e divertente, Ma il prezzo da pagare per ascoltare la musica a tutto volume giorno dopo giorno può essere alto.

Tre buoni consigli
  • Non usi mai MP3 o lettori CD oltre il 60% del volume massimo.
  • Non usi lettori musicali per più di 1 ora al giorno.
  • Usi delle cuffie imbottite piuttosto che i piccoli auricolari.

Come può il rumore danneggiare il suo udito

Il sistema uditivo umano contiene delicati e complessi meccanismi. L’orecchio interno contiene un’infinità di sottili cellule sensoriali e fibre nervose che captano le vibrazioni sonore e le trasformano in impulsi elettrici che il cervello elabora.

Troppe vibrazioni forti danneggeranno queste cellule e fibre – e più ne perde, più il suo udito peggiorerà. Cellule e fibre danneggiate non possono guarire, quindi il danno sarà permanente. Ne conseguirà un Tinnitus e/o una perdita indotta da rumore.

Se sente fischiare le orecchie, o inizia ad avere difficoltà a sentire, si rivolga ad un professionista dell’udito della sua zona per un consiglio.

Audiomedical Cagliari - Tel. 070 49 43 96 - Cell. 330 27 07 27 • Grafica e sviluppo by Webenterprises